Il piacere del piatto sconosciuto

Nessuna caramella sarà mai buona come quella rubata o proibita. Nasciamo per trasgredire. SERENA KEY



Celebrare la vita sotto le stesse lenzuola per una esistenza intera è impossibile a meno che…la routine non sia saggiamente vivacizzata con una bella dose di infedeltà.

La solita minestra riscaldata non va proprio giù. Per essere felici e godere pienamente del vostro ménage di coppia non vi resta che tradire.

La lezione è antichissima, universale e valida fino a una prova contraria che, credetemi, non arriverà mai.
 
Perché io possa arrivare al culmine e lasciarmi andare, 
bisogna che la meccanica sia assistita dal fantasticare più profondo, 
da un inebriante cinema mentale che non sopporta il cicaleccio amoroso. 

(Truman Capote)


 
I fedifraghi non trafiggono l’amore, non vanno a cercarsi una nuova esistenza sentimentale. Vogliono prendere e dare emozioni. Vanno a cercare l’attimo impagabile della seduzione, l’adrenalina delle occasioni, il piacere di un piatto sconosciuto e ammiccante. Finalmente si godono il cinema mentale, libero dal cicaleccio amoroso.

Il cielo benedica le scappatelle. Hanno salvato più matrimoni di un esercito di consulenti di coppia, di una montagna di pazienza, di un’enciclopedia di romanticismo e passione. Sono ricariche di energia.
 
Il sesso non vuole pensieri
Tutti cercano un amante senza i problemi di una relazione



Traditrici e traditori vogliono restare in pista, essere sexy, conquistare, provare l’ebbrezza della clandestinità, uscire dal solito letto.

Tornano a casa pantere e leoni. Raggianti come adolescenti dopo le prime avventure sessuali. Bagnati di meraviglia. Pronti a restituire a casa un po’ di erotismo.

Confessate. Se non avete tradito non desiderate altro che un’occasione per farlo.

Nessuna caramella sarà mai buona come quella rubata o proibita. Nasciamo per trasgredire. 

E proprio i rapporti solidi e appaganti meritano la cura di non lasciarli spegnere nella routine.

Una piccola fuga ogni tanto è un toccasana, per le parti intime e per il cervello. Una bella avventura riaccende il feeling con la nostra sessualità e i nostri entusiasmi.
Non è come masturbarsi sognando chissà quale scabrosa situazione porno, è un’immersione rigenerante nella dinamica delle attrazioni e delle contingenze libidinose.

Fantastiche le donne: più smart e più audaci degli uomini. Vere protagoniste della ricerca di atmosfere inebrianti.


Riconoscersi in una vita sessuale monogama, concedere l’esclusiva 
finché non sopraggiunga la morte, è francamente inimmaginabile. 

Il flirt non può più essere un tabù.




Uscire dai ranghi è essenziale, soprattutto per chi ha una stabilità affettiva. Tutti i pruriti vanno assecondati. Con buona pace di chi si ostina a fingere che la fedeltà sia un valore assoluto.

Andate e tradite. Generosamente. L’alcova ha bisogno di quelle stuzzicanti ventate di vigore.


 

contatti