Sono un’anima graziosa

Non si risenta la gente per bene se non mi adatto a portar le catene. FABRIZIO DE ANDRÈ


Sei il mio sogno della notte delle stelle cadenti, Fabrizio. Nella tua Zena, mi sento la tua graziosa. Magari la preferita.



 
La tua poesia sussurrerà per sempre, ovunque tu sia. La respiro nell’aria e poco importa se il tempo è passato, se tutto cambia tranne l’ipocrisia. I cuori veri godono ancora la beatitudine, quella del corpo e dello spirito.

Raccoglierò l’odore del mare, bagnerò i miei pensieri, guarderò il cielo e ci sarai. A prendermi per mano. Già, basterà prendermi per mano. Così, sempre e solo così.

Giocheremo all’amore e faremo furore, ribelli e indecenti come i nostri tormenti. Faremo luce nel buio, grideremo di gioia, ci ubriacheremo di virtù.

Come fiammelle resistenti. A tenere desta la testa. A fare la vita.
Perché la vita si fa, …con il respiro corto e il cuore candido.

 


==========================================
Data della richiesta: 12/08/2019 02:59:43
Commento:
"Tu che mi escoltainsegnami" Genova é nel cuore. Tra gli odori dei vecchi moli, nelle lacrime dei morti del Ponte, nelle alluvioni,nei cinque municipi,negli accordi dei suoi cantautori, tra i caruggi San Lorenzo e il Sacro Gral, tra la será e il mare. Dietro una curva, improvvisamente, ilmare .... ciao Serena buon Ferragogosto. Marco
==========================================

contatti