è un peccato

Io sono un’isola. Un’isola di piacere solo per te.



È un peccato? O una cosa brutta, scegliere di passare un’ora o due, o una notte intera, con una escort?
È un peccato perché ci sono di mezzo i soldi?
Ma i soldi esistono, ci sono, fanno parte della vita di tutti i giorni e la condizionano.
Li usiamo per fare la spesa, per coprirci, per muoverci.
Per comprare cose, vivere esperienze.
Siamo abituati a pagare per un massaggio, per un taglio di capelli, per una signorina in camice bianco che si prenda cura della nostra igiene orale.
C’è chi si fa pagare per farci fare ginnastica. Chi per darci consigli (dal vivo, in poltrona o divano, o dal web, con collegamenti skype e telecamera). Chi per dirci cosa mangiare, come, quando e quanto.

 
 

Serena Key . Roma  11/11/2017


 
Io sono Serena, in tutti i sensi, e ho scelto di fare questo lavoro perché amo il piacere. Non è stato un caso, né un gioco e, anche se mi diverto (parecchio), non lo è mai.
Sono un’isola, come il nome che porto. Un’isola tutta per te. Un paradiso al quale tornare ogni volta che vuoi farti un regalo. Perché quello che compri è benessere.
 
 
 
TAG: #Serenakeyescort #topescortexperience #escortserenakey
 

contatti