un letto disordinato e clandestino

"Il piacere carnale più intenso, goduto senza fretta in un letto disordinato e clandestino, combinazione perfetta di carezze, risate e giochi della mente, sa di baguette, prosciutto, formaggio francese e vino del Reno" (Isabel Allende)

 
 
The Dreamers, diretto da Bernardo Bertolucci nel 2003. Basato su un racconto di Gilbert Adair, The Holy Innocents.
 



Il piacere carnale più intenso sa di tutto questo e di molto di più o di diverso. Ciascuno ha i suoi frammenti di memoria e le sue suggestioni inebrianti.
Di certo è magnifica la combinazione di erotismo sfrenato, dolcezza, intesa e divertimento. Praticamente estasi.
E di certo è stuzzicante l’idea del cibo come complicità afrodisiaca, amplificatore delle voglie e del gusto. Io figuriamoci ho i languori che camminano insieme, come bocche deliziosamente voraci. Tanto mi va il sesso quanto desidero il sapore della bontà!
Credo che su tutto poi troneggi quel letto disordinato e clandestino, schiude a qualsiasi guizzo sessuale, all’istinto più caldo, all’intesa più travolgente. Ci vedo l’orgasmo dentro, con i corpi che urlano gioia. E ancora, ancora. Non si può essere sazi di quello che ci avvolge, ci emoziona, ci bagna. Ci tiene lì, in quel realismo nudo e eccitante, con le vibrazioni a fior di pelle e la lingua che fruga a caccia di meraviglie.

Un bocconcino troppo delicato per potergli opporre resistenza, il piacere carnale intenso.

contatti