Cose porche

"Quando si vede scritto "spettacolo per adulti" è sottinteso che si tratta di oscenità e adulto viene così ad essere sinonimo di porco" (Domenico Giuliotti e Giovanni Papini)

 

 

 

-Mi capita spesso, di pensare a cose porche. Sconce, nude, forti, oscene. Le mie voglie sono sempre colorite, dure, sfacciate.

-Sei qui perché ti ispiro tutto questo?

-Sono qui perché tu hai il pensiero impudico, irriverente, sensuale, acuto.

-Pare quasi che tu mi abbia letto dentro benissimo.

-Per questo, per questo voglio avere il tuo corpo, il tuo tempo, il tuo sguardo, le tue parole. Voglio vedere come godi, dei miei desideri spinti. Voglio vedere quanto piacere mi da, la tua passione che si muove con me. E per questo forse sono eccitato come un fanciullo al primo appuntamento.

-Per le cose porche siamo sempre eccitati come fanciulli al primo appuntamento. Per questo adoro l’erotismo delle tue voglie dure e del mio pensiero impudico.

 

contatti