Marta Marzotto: la mia Donna

" Essere donna è così affascinante. E’ un’avventura che richiede un tale coraggio, una sfida che non finisce mai " (Oriana Fallaci)

 

La Contessa Marta Marzotto e il suo ritratto di Renato Guttuso (Helmut Newton, 1986)

 

 


Mica è una dichiarazione choc! Marta Marzotto è la mia donna…ideale. 

Regina, in tutto, non solo dei salotti. Icona di stile, la definiscono in molti. Io a questo aggiungerei semplicemente Donna con la D maiuscola. Una grande femminilità che ha saputo vivere fino in fondo il tempo, i sentimenti, i piaceri, le lotte, i dolori. Con un sorriso che squarciava il cielo come un raggio di sole dopo una tempesta.

Con un carisma e una carica umana straordinarie.

Lei ha conosciuto il mondo, gli uomini, i giorni, sempre con un passo tutto suo. La personalità di Marta Marzotto è un modello generosamente unico, davvero!

Perennemente chiacchierata e perennemente amata. Impossibile ignorarla, confonderla, metterla da parte. Lei era alla ribalta naturalmente, al di là dei denari e dei caftani. Sensuale nel dna. E libera, profondamente libera.

Quanta passione e quanta determinazione, in Marta Marzotto…la Donna che sapeva mescolare in maniera impareggiabile le frivolezze e i valori importanti.

Ecco, ogni sua espressione è stata un trionfo di buona libertà. Si, buona.

Ciao Marta, Signora per sempre. Possa tu continuare a sorridere lassù.

A me lasci in eredità un po’ della tua leggerezza guerriera, intelligente, autentica, perbene.



Grazie.



 

contatti