Attimi stropicciati di godimento

"Tutto è in disordine: i capelli, il letto, le parole. Il cuore. La vita." (William Leal)


Tutto ciò che è attraversato da emozioni e carezze è in disordine. Come il mio corpo dopo l’amore. Come la mia testa quando sogna. 

La vita è questo: il caos della bellezza, l’onda dei respiri.


Serena Key  .  Forte dei Marmi   14 / 4 / 2019

 

Il vento non può scompigliare i miei pensieri più di quanto non faccia io con i desideri e gli istinti. Ogni mano che stropiccia la mia pelle è vita che si posa nel mio cuore di voglie. Io non mi ribello e afferro l’attimo che mi disegna addosso il colore degli impulsi.

Valli a capire, quelli che cercano l’ordine sovrano. Quelli che hanno la smania di mettere al loro posto i battiti, il rossetto e le lancette. 

Quello che ci inebria butta per aria tutto e ride. Ride di gusto come me. Si rotola nel mio letto sfatto e nei miei occhi ancora incollati al piacere. 

Bisogna soffiare e levare la polvere dal museo delle esistenze perfette, quelle che non se la spassano mai a colpi di occasioni e trasgressioni. Bisogna soffiare e fargli il solletico, forte come la tempesta.

Le irriverenze, le fantasie buffe, gli erotismi brucianti, spalancano porte e finestre, mettono a soqquadro le alcove e i pudori, si infilano ovunque come magie. Quanto godo, in questi sensi fusi e confusi! Quanto godo, in questo inquieto richiamo ribelle che mescola suoni, sensazioni e parole.

Valli a capire, quelli che piegano e sistemano mutandine e fantasie invece di giocarci dentro. Quelli che stanno a guardare il mondo invece di prenderlo tra le braccia.

... Io continuo a ubriacarmi di appuntamenti con i sentimenti genuini e primitivi. Una bufera eccitante.

 



==========================================
Data della richiesta: 02/03/2021 00:21:26
Titolo: Attimi stropicciati di godimento
Commento:
Quanto desiderio di lasciarsi andare al flusso di pensieri e desideri che ribolle dentro da tanto, troppo tempo ormai, esacerbato dalla pandemia e restrizioni. varie. La Natura si sta ridestando dal letargo del freddo inverno, ci sono tutti i segnali. E con essa la bruciante voglia di ubriacarsi di odori, sapori, sensazioni, palpiti carnali e perchè no, anche di certe parole... E' da poco iniziato "«Marzo: mese di attesa. Le cose che ignoriamo sono in cammino.» In attesa di attimi stropicciati di godimento. Amaranto
==========================================

contatti