Il piacere a testa in giù

"Solo coloro che possono vedere l’invisibile, possono compiere l’impossibile!" (Patrick Snow)



 
È la favola della leggerezza. Io l’ho imparata a testa in giù. Nell’isola che c’è, dove la sapienza è nel rovescio della medaglia.

Le cose belle le vedi se rompi le righe, se inverti i punti cardinali, se metti le ali ai treni. Capovolgi il cielo e ci vivi dentro.

Io la amo da morire, quest’isola dove cambi la prospettiva e ridi di più. Dove non ci sono il bianco e il nero ma una sfilza di sfumature da capogiro, come un arcobaleno che fa fuochi d’artificio ...

Serena Key  .  Milano, Backstage Shooting 9 settembre 2018

 
Prova anche tu, mettiti a testa giù. Fai come me, qui sull’isola che c’è.
Non vedi le cose al contrario, anzi scopri solo che può essere dritto anche quello che credevi storto. Capisci che nulla è perfetto…ma quanto è bello l’imperfetto!

Io mi rilasso, a testa in giù. Smetto di guardare come guardano tutti, incontro altre emozioni, conosco un altro mondo. Lascio andare quel che so e mi rimetto in gioco. Affondo gli occhi in un orizzonte nuovo, è sorprendente quanta dolcezza mi entri dentro, come se fossi un contenitore vuoto che accoglie un carico di sorprese stupefacenti!

A testa in giù scivolano via tanti pensieri ingombranti, le spalle hanno un fardello in meno e io sono libera di sentirmi allegra.

Prova anche tu, mettiti a testa in giù. Ti accorgi che puoi respirare, che l’aria è più frizzante, che puoi prestare alla realtà un po’ della tua fantasia. Non è così male la vita … ma lo intendiamo solo a testa in giù. Perché qui, nell’isola che c’è, tutto è possibile.

Tra milioni di nuvole c’è sempre il sole ed è sempre il più forte. Altro che notte, c’è luce abbastanza perché sembri giorno.
Nell’isola che c’è gli incubi fanno finalmente posto ai sogni. E io me ne sto beatamente a testa in giù. Me li voglio proprio godere questo pezzo di strada, questo panorama speciale, questa piccola grande magia. A testa in giù, Serena…Mente.

Prova anche tu, prenditi un momento, metti in pausa la terra che non c’è. Accomodati in mutande, accenditi una sigaretta, tieni in mano un drink, leccati un cono di panna montata. Stacca quella spina che ti fotte il tempo e l’energia.

A testa in giù. E ti ritrovi. Ti ritrovi tu.




 


==========================================
 Data della richiesta: 21/10/2018 21:43:49
Commento:
È la vita è anche prendersi la gioia di un contropiede, di una svolta di cuore anziché di testa o viceversa, insomma basta schemi imposti, risposte dovute, prospettive logiche. E se tutto questo succede con una personalità simile alla tua allora sì che vince l'erotismo.
==========================================
Data della richiesta: 23/10/2018 01:54:51
Commento:
Mi è sempre piaciuto questo gioco a testa in giù,perché fa tornare bambini sorridenti, consapevoli di avere scoperto un segreto che gli altri non si immaginano....e mi suona nella testa "Life on Mars" del compianto Duca Bianco - Grazie del bellissimo spunto di riflessione.
==========================================

 

contatti